closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La diversità consapevole delle Baccanti

A teatro. La tragedia di Euripide nella cavea di Pompei in un allestimento a cura di Andrea De Rosa. Il testo del grande drammaturgo greco prende corpo sulla scena con grande naturalezza

Le baccanti

Le baccanti

Il teatro grande di Pompei, di costruzione recente sopra gli scavi, continua ad avere un’aria in qualche modo «posticcia» rispetto alle meraviglie originali da cui è attorniato, fissate per sempre nel momento supremo dell’eruzione vesuviana del 79 dopo Cristo. Eppure, quasi a confermare la teoria del contesto in cui il teatro si insinua e che a sua volta rispecchia, l’enorme cavea diventa un giusto contenitore per l’indagine che la tragedia classica conduce da sempre sulle città e i suoi gruppi familiari, fino a svelarne le cose inimmaginabili che si nascondono dentro ognuno di quei personaggi. Almeno così succede alle Baccanti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.