closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La disperazione di Abdul che attraversa il tunnel dell’ignavia

SCAFFALE. «Binario vivo», di Ernesto Milanesi, con introduzione di Umberto Curi e tavole di Carlo Vitelloni. Un oratorio sul sudanese che a piedi nel 2015 ha percorso 50 km tra Calais e il Kent

Grande e giusto entusiasmo nel mondo perché il campione olimpionico keniano Kipchoge pochi giorni fa a Vienna ha infranto il record delle due ore percorrendo di corsa 42 km e 192 metri in un’ora, 59 minuti e 40 secondi. Dimenticata invece, se non completamente sconosciuta, l’impresa «agonistica» del quarantenne sudanese, anzi del Darfur, Abdul Rahman Haroun, che in solitaria ha percorso tra Calais in Francia e il Kent in Gran Bretagna, i 50 chilometri del Tunnel della Manica al buio, in un giorno e a piedi, stretto nei 90 centimetri residui tra la parete della galleria e il binario su...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.