closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

La crisi climatica moltiplica pollini e aggrava allergie

Salute. Complici il clima e l’inquinamento, le allergie da polline coinvolgono il 40% degli europei. L’Oms: «Entro il 2050 nel mondo ne soffrirà una persona su due»

I disturbi allergenici rappresentano un importante problema di salute pubblica. In Italia rispetto al 1950 è più che raddoppiata la percentuale di popolazione che ne manifesta disturbi. Secondo i dati Istat le sindrome allergiche rappresentano la terza causa di malattie croniche e il 10% dei bambini sotto i 14 anni soffre di sindromi asmatiche. Secondo l’Oms le allergie da polline arrivano a coinvolgere in alcune aree dell’Europa più del 20% della popolazione. Ma in tutte le aree del pianeta le allergie risultano in forte crescita, soprattutto nelle aree urbane, dove pollini e inquinanti atmosferici si combinano e sommano i loro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi