closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La «coscienza sporca» corre per gli Oscar

Tiff. Al festival di Toronto «The Butler» di Lee Daniels e «12 years a slave» di Steve Mc Queen affrontano - in due film tratti da storie vere - il tema della segregazione razziale

una sena di 12 years a slave di Steve McQueen

una sena di 12 years a slave di Steve McQueen

Il tema forte e il più interessante, dell’oscar 2013 - da Lincoln a Zero Dark Thirty, ad Argo a Django-Unchained era l’America che riguardava/riscriveva se stessa, la sua storia più o meno recente. Da quel bisogno chiarissimo di tornare in alcuni dei momenti bui dell’America Dream, era uscito vincitore il film più lineare, rassicurante, meno problematico e irrisolto. Non a caso quello dotato di happy ending - Argo - esplicito (gli ostaggi americani vengono liberati dal loro assedio nell’ambasciata di Tehran) e implicito (gli Usa possono intervenire con successo in un altro paese senza spargere una goccia di sangue). Con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi