closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

La Corte Costituzionale riapre la battaglia per la stabilizzazione dei precari

Scuola. In più di 100 mila attendono il parere della corte di giustizia Ue

C’è una guerra silenziosa che si svolge dietro i banchi di scuola. È quella che contrappone lo Stato italiano e i precari «storici», oltre 100 mila persone tra docenti e bidelli che ogni 31 agosto sperano di essere ripescati dalle graduatorie per avere un contratto a tempo determinato di un anno o, in alternativa, uno «spezzone» di cattedra che duri qualche mese. È la battaglia per il diritto ad avere un reddito stabile da parte dei «precari» contro il risparmio sul costo del lavoro attraverso la spending review, il blocco del turn-over e il sogno neoliberista di uno «Stato minimo»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.