closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Consulta proclama Ali Bongo presidente, rischio bagno di sangue in Gabon

Libreville. Confermato lo scarto di poche migliaia di voti sul rivale Jean Ping. L'esercito presidia le strade per soffocare sul nascere nuove proteste

Ali Bongo

Ali Bongo

La Corte costituzionale dà ragione a Ali Bongo, confermando i 6 mila voti appena di scarto del presidente uscente sul rivale ed ex alleato Jean Ping nel voto presidenziale dello scorso 27 agosto. L'opposizione e gli osservatori internazionali avevano denunciato palesi irregolarità soprattutto nella regione dell'Haut-Ogooué, feudo storico della famiglia Bongo, che regna sul paese africano dal giorno della sua indipendenza. Ma il ricorso presentato si è infranto contro il verdetto pronunciato nella notte tra venerdì e sabato, «la corte proclama eletto Ali Bongo Ondimba con il 50,66 dei voti» ha detto Marie-Madeleine Mborantsuo, presidente della Corte costituzionale gabonese. Un'istituzione sulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi