closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

La Consulta affossa il Jobs Act: «Tutele crescenti illegittime»

Il pronunciamento. La Corte costituzionale accoglie il ricorso Cgil: il calcolo dell’indennità è irragionevole. Nella discussione l’Avvocatura aveva sostenuto: tutto aggiustato dal nuovo decreto

Roma, 3 dicembre 2014. Corteo contro l’approvazione del Jobs Act

Roma, 3 dicembre 2014. Corteo contro l’approvazione del Jobs Act

La vendetta della Cgil contro Renzi è servita. A tre anni e mezzo dall’entrata in vigore del Jobs act la Corte costituzionale (come aveva già fatto con Italicum e riforma Madia) boccia l’architrave della riforma renziana: il contratto a tutele crescenti. Quello che ha sostituito il contratto a tempo indeterminato, quello senza articolo 18. Quello che di «tutele crescenti» aveva solo l’indennità di licenziamento: due misere mensilità per anno di anzianità sul posto di lavoro perso. PER ORA SIAMO ANCORA ad un comunicato stampa e bisognerà attendere la sentenza. Già il titolo però è inequivocabile: «Illegittimo il criterio di determinazione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.