closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La Chiesa e gli abusi sessuali sotto la lente degli archetipi culturali

Scaffale. «Peccato o crimine» di Francesco Benigno e Vincenzo Lavenia per Laterza. Un libro frutto di uno sforzo di analisi e insieme di sintesi. Viene attraversata la storia della Chiesa, osservata con le lenti dell’atteggiamento nei confronti della sessualità: dalle origini cristiane ai giorni nostri

C’è l’intento di tutelare l’istituzione, che si presume voluta da Dio stesso. C’è la certezza di concepirsi come corpo separato, quindi regolato e sottoposto a norme diverse da quelle della laica società civile. C’è il corporativismo, che tende a proteggere i propri componenti da intrusioni esterne. C’è tutto questo. Ma alla radice dell’incapacità della Chiesa cattolica di fronteggiare lo scandalo degli abusi sessuali commessi da preti e religiosi – al di là dei singoli interventi che ci sono stati, anche da parte di alcuni pontefici – c’è una ragione culturale: la convinzione che la pedofilia non sia un «crimine», ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi