closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Camera Usa: sanzioni contro Maduro

Venezuela. Gli oltranzisti attaccano lavoratori del metro. Mosca contro Washington

Il ministro degli Esteri venezuelano Elias Jaua e il suo omologo russo Sergei Lavrov

Il ministro degli Esteri venezuelano Elias Jaua e il suo omologo russo Sergei Lavrov

Negli Stati uniti, la Camera dei rappresentanti ha approvato mercoledì sera il progetto di legge che contempla sanzioni contro il Venezuela. Il testo prevede di congelare i beni di alti funzionari venezuelani negli Usa e il divieto di entrare nel paese per coloro che Washington ritiene responsabili di «violazione dei diritti umani». Previsti anche altri sostanziosi aiuti alla «società civile» venezuelana e il blocco commerciale di materiale che potrebbe esser impiegato «per reprimere le manifestazioni». Un progetto analogo è in discussione al Senato, dove i democratici sono in maggioranza, ma dove il testo ha già ricevuto il placet della Commissione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.