closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La caduta del vivere comune

Pestilenze antiche e contemporanee. Quante battaglie si combattono e perdono contro il nostro (qualsiasi) governo, per preservare quel che resta della nostra salute?

L'altra sera, al Cotton Club di Roma, angolo Corso Trieste, ho assistito a uno spettacolo insolito per un night, incentrato sul Decamerone di Boccaccio. David Riondino cantava, insieme alla bella voce di Eleonora Cardellini, le sue incantevoli canzoni tratte dalle novelle del Decamerone, che venivano anche raccontate dal filologo Maurizio Fiorilla, piacevolmente commentate da Dario Pisano e illustrate sulle pareti con immagini cangianti. Insomma, era uno spettacolo bellissimo, armonioso e gaudente. E poi David, come bis, ha letto un esilarante poema sulle ‘Buche della Raggi’, che consiglio vivamente Il Manifesto di pubblicare per intero. Come si sa, il Decamerone comincia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi