closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La bufala rilanciata da «Striscia» prepara nuove stragi a mare

Immigrazione. Le rivelazioni di «Striscia la notizia» sono state smentite dalle Ong e smascherate rapidamente dagli studiosi di diritto d’accoglienza e da esperti di comunicazione sul Web

Migranti soccorsi in mare aperto

Migranti soccorsi in mare aperto

Tra i casi più rivelatori di fake news o bufale strategiche, c’è quello delle navi delle Ong che agirebbero d’accordo con i trafficanti di esseri umani per far affluire i migranti in Italia. Tutto all’apparenza è iniziato con l’intervista di“Striscia la notizia”(10 marzo) al blogger che avrebbe stabilito la verità sulle Ong. Il giovanotto, tale Luca Donadel, ha dichiarato di aver scoperto, grazie a un sito che permette di tracciare le rotte nel Mediterraneo, che le navi delle Ong si dirigevano tutte verso un punto fisso, interno alla acque territoriali libiche. Non solo: invece di recapitare i migranti nel porto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi