closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«La Bayadère», la favolosa India di Rudolf Nureyev

Danza. L'inaugurazione della stagione di Balletto alla Scala

Foto di scena de «La Bayadère» alla Scala

Foto di scena de «La Bayadère» alla Scala

Slittata forzatamente causa covid dal 15 al 21 dicembre, è finalmente approdata al Teatro alla Scala La Bayadère di Rudolf Nureyev: un debutto atteso perché mai prima d’ora questa versione del capolavoro ottocentesco di Marius Petipa firmata nell’ottobre del 1992 da Nureyev era stata danzata da una compagnia diversa da quella per cui era nata: il Balletto dell’Opèra di Parigi. Un titolo ambientato in un’India da favola, a cui l’artista russo era profondamente affezionato. Ormai straziato dall’Aids, Nureyev firmò con La Bayadère l’ultimo atto di una vita dedicata alla danza con un balletto sensuale e drammatico in cui amore, tradimento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.