closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Karl Marlantes, nelle terre estreme di lotte e miti

L'intervista. Parla lo scrittore americano che pubblica «Deep River» (Solferino), dopo «Matterhorn», romanzo rivelazione sul Vietnam. «Le costruzioni mitologiche riflettono lo sviluppo psicologico e spirituale dell’umanità. Per questo utilizzo i riferimenti al Parsifal e alla Kalevala che raccoglie i poemi epici della Finlandia». «Mia nonna faceva parte degli Iww: loro non facevano differenza di genere, razza o nazionalità e sognavano la rivoluzione»

Operai di una segheria nel nordovest degli Stati Uniti intorno al 1920

Operai di una segheria nel nordovest degli Stati Uniti intorno al 1920

Un’autentica saga che abbraccia due continenti, quasi un secolo di vita e almeno tre generazioni. Nelle ottocento pagine di Deep River (Solferino, pp. 800, euro 22, traduzione di Marinella Magrì) Karl Marlantes (1944) racconta le sorti di un famiglia di immigrati finlandesi nell’estremo nord-ovest degli Stati Uniti lungo buona parte del Novecento. Cercando fortuna oltreoceano, i fratelli Koski non fuggono solo fame e miseria, ma anche le persecuzioni della polizia zarista che in loro, che condividono chi le idee rivoluzionarie e socialiste dell’epoca chi i richiami alle tradizioni e al patriottismo locale, vede dei pericolosi oppositori da eliminare. L’approdo, nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.