closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Jindal annuncia piano su Piombino, dopo l’ok Ue all’ex Ilva semipubblica

Aggrappati all'acciaio. All'ultimo giorno utile Marco Carrai fa sapere di aver spedito al Mise il nuovo progetto industriale di Jsw Italy per le Acciaierie. I sindacati: "Doveva essere presentato molti mesi fa, non lo conosciamo e auspichiamo sia credibile, completo e con cronoprogramma preciso". Sull'ex Ilva c'è il via libera di Bruxelles all'ingresso di Invitalia, la Fiom avverte: "Arcelor Mittal deve investire subito, ora il governo pressi la multinazionale".

Operai delle Acciaierie di Piombino

Operai delle Acciaierie di Piombino

Non si era ancora spenta l'eco del non scontato via libera dell’Ue al controllo congiunto di Invitalia e Arcelor Mittal negli stabilimenti italiani ex Ilva, Taranto in primis, che arrivano novità anche sul destino del secondo polo siderurgico della penisola, quello di Piombino. All'ultimo giorno utile, dopo l'ennesimo ultimatum posto dal governo e con i sindacati mobilitati da mesi, Jsw Steel Italy, guidata da Marco Carrai, ha annunciato di aver inviato al Mise la bozza aggiornata del piano industriale per le Acciaierie. “Attraverso il piano – fa sapere con una laconica nota Jindal - la società intende efficientare gli impianti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi