closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Jean-Marie Straub Pardo d’onore alla carriera

Il libro. Pubblichiamo alcuni brevi estratti dalla monografia "Straub/ Huillet cineasti italiani" di Piero Spila (Falsopiano) che esce in contemporanea con il premio del festival di Locarno

Dopo la scomparsa di Danièle Huillet (9 ottobre 2006) c’è stata una pausa lunga più di un anno prima che Jean-Marie Straub ritornasse a girare, da solo, con la solita lena e testardaggine. I primi risultati sono stati due lavori molto diversi tra loro, Itinéraire de Jean Bricard e Le genou d’Artémide, presentati alla fine del 2007 alla Cinémathèque suisse e poi, l’anno successivo, al festival di Cannes. Due film diversi ma legati dal tema della morte, mai così incombente in Straub, ed è proprio la scelta di averli proposti uno a fianco dell’altro ad assumere una valenza nuova, direi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.