closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Jean D’Ormesson, gollista letterato erede di una nobile dinastia di regicidi

Un imputato (l’io), un magistrato (il super-io), un processo: questi gli elementi che Jean d’Ormesson sceglie per raccontare la sua esistenza, e non solo, in Malgrado tutto, direi che questa vita è stata bella (raffinata traduzione di Giovanni Bogliolo, Neri Pozza, pp. 397, euro 18,00). Leggendo queste memorie, l’impressione è di squarciare il velo della storia francese, a partire dalle origini del casato orgoglioso e irrequieto degli Ormesson, che ha intrecciato il suo destino con monarchi, poi con presidenti francesi, poi con figure che vanno dalla duchessa di Montpensier, la Grande Mademoiselle, fino a una schiera di funzionari di governo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.