closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Jean-Claude Carrière, la miniera senza fine della pagina scritta

Cinema. Addio allo sceneggiatore e scrittore che ha lavorato con Buñuel, Godard, Nagisa Oshima, Peter Brook

In francese, la parola «carrière» indica sia la carriera, quella del magistrato o dell’uomo politico, che la cava, ovvero il luogo dove si estraggono le materie prime con le quali gli artisti fanno le loro statue. Se c’è un destino nel nome, il caso di Jean-Claude Carrière è esemplare. La sua carriera è una miniera senza fine, estesa sia nella quantità che nella qualità dei materiali a cui Carrière è riuscito a dare ogni forma possibile. INIZIATA nel secondo novecento, la sua attività d’artista è continuata senza tregua fino a che è stato in vita. Jean-Claude Carrière è stato uno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi