closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israele condanna Khalida Jarrar a due anni di carcere

Palestina. La parlamentare e attivista dei diritti delle donne negli ultimi anni è entrata ed uscita dalle prigioni israeliane per le sue denunce dell'occupazione

Khalida Jarrar

Khalida Jarrar

«È una odissea, gli israeliani hanno condannato a due anni mia mamma. Sarà scarcerata il 30 ottobre, ha già scontato un anno e quattro mesi». Suha ci spiegava ieri i nuovi sviluppi del caso di sua madre, la parlamentare Khalida Jarrar, che secondo la sentenza emessa ieri dai giudici della corte militare israeliana di Ofer, è colpevole di «incitamento alla violenza» e di appartenenza a una organizzazione illegale, il Fronte popolare per la liberazione della Palestina, la principale formazione della sinistra palestinese. «Mia madre – ha aggiunto - ha soltanto denunciato l’occupazione israeliana e chiesto libertà per il nostro popolo»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.