closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Irpinia, il tempo si è fermato

Mostre. «Quarant’anni e non vederli»: nelle immagini di Luca Daniele e Antonello Plati gli effetti del sisma degli anni 80

Foto di Luca Daniele

Foto di Luca Daniele

Quando vengono rielaborati i disastri vissuti prevale spesso l’istinto di auto-conservazione viziato da un’umana tendenza a edificare il tragico in un’elegia del dolore che trasmuterebbe in cambiamento. Svetta l’idea che l’apice della tragedia serba in tiro la trasformazione. Eppure il dopo tragedia disillude spesso le aspettative e al varco del cambiamento alligna l’immobilità che lo ostacola. Del resto «l’uomo è una natura mancante» - sosteneva Arnold Gehlen - e in virtù di ciò si adatta e abitua a tutto, anche alle ingiustizia e alle brutture facendole diventare parti di sé, barattando un futuro migliore possibile con un presente qualsiasi. Dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.