closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Iran-Usa, la strana alleanza in Iraq

Escalation di guerra. Di fronte all’avanzata delle milizie qaediste, Teheran si dice disposta a scendere in campo

Forze armate dell'esercito iracheno mobilitati contro le milizie qaediste

Forze armate dell'esercito iracheno mobilitati contro le milizie qaediste

La tragedia irachena potrebbe avere come risultato la più imprevedibile delle alleanze: Teheran-Washington. Impensabile, vista la guerra fredda che ha caratterizzato i rapporti tra Iran e Stati uniti dal 1979, anno della rivoluzione khomeinista. Impensabile ma oggi più probabile. Ieri il presidente iraniano, Hassan Rowhani, si è detto pronto a intervenire in sostegno di Baghdad contro l’avanzata jihadista. E se questo si dovesse tradurre nella discesa in campo accanto agli Usa, il nemico di sempre, la Repubblica islamica se ne farebbe una ragione. Il post-Ahmadinejad sta trasformando il volto dell’Iran, ma è ovvio che gli interessi in gioco sono ben...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi