closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Inizia la partita dei poteri della capitale. E Raggi punta a intestarsi la riforma

Riforme. La questione romana in commissione alla Camera

Virginia Raggi

Virginia Raggi

Se ne parla da decenni e si sono succeduti diversi tentativi. Questa volta potrebbe essere quella buona: la commissione affari costituzionali della camera ha ripreso in mano la questione romana, intesa come il modello di amministrazione della capitale. Già nell’articolo 114 della Costituzione si prevedeva che il governo della città avesse caratteri particolari, ma nonostante questa dichiarazione programmatica, Roma è praticamente l’unica capitale europea a non disporre di poteri speciali. Adesso il tema torna sul tavolo dei parlamentari proprio nei mesi che precedono le elezioni amministrative. In commissione, da ieri ci sono diverse proposte di legge. Alcune già depositate altre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi