closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

In silenzio sul ponte

Storie. Tre cetologhe su una nave di linea monitorano lo stato di salute di delfini, balene e capodogli che senza possibilità di scelta convivono con i detriti riversati dall’uomo nel Mediterraneo

Sono circa le cinque e trenta del mattino, quando silenziosamente ci si mette in moto. Il tempo di un caffè caldo mentre si fa il punto della situazione e si è pronte a perdere ancora una volta lo sguardo sulle onde del mare. Quadretto romantico ma molto reale che calza a pennello per descrivere l’inizio giornata di Antonella Arcangeli, Ilaria Campana ed Arianna Vetrunio. Tre donne che in ruoli diversi, chi già inserita nel mondo lavorativo, chi ancora laureanda, anche oggi saliranno sul ponte di comando di una nave adibita al trasporto passeggeri sulla linea Civitavecchia – Barcellona – Civitavecchia....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi