closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

In Friuli il Covid avanza e Fedriga tentenna

Regioni. Una sorta di altalena, o di doppio registro, al quale però si è fatta l’abitudine: soltanto un paio di settimane fa Fedriga aveva usato toni asprissimi accusando di insensatezza il governo che aveva dichiarato il Friuli Venezia Giulia zona arancione

Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

Dopo aver fatto capire che alcuni Comuni sarebbero finiti in zona rossa, il presidente Fedriga aveva convocato, lunedì mattina, una conferenza stampa per annunciare la sua nuova ordinanza: vietato consumare cibi e bevande nei luoghi aperti al pubblico, centri sportivi chiusi e fine degli allenamenti anche all’aperto, evitare di utilizzare il trasporto pubblico, non andare in casa d’altri. Tanto rumore per una ordinanza che sembrava poca cosa ma c’era l’ammissione di una situazione molto difficile: “O torniamo sul binario o deragliamo”, con un Fedriga preoccupato e tutto teso ad addossare al comportamento dei singoli la responsabilità del propagarsi del contagio. Poi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.