closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

In Corsica e Bretagna tornano gli indipendentisti

Francia verso il secondo turno. La lista del sindaco di Bastia, fusa con quella più radicale di Jean-Guy Talamoni, può giocarsela alla pari contro sinistra unita e centrodestra

Malgrado il segno distintivo del primo turno delle regionali sia stato anche da queste parti l’affermazione del Front national che, sebbene raggiungendo proporzioni molto più modeste rispetto al dato nazionale, ha registrato dei veri e propri exploit locali guadagnando migliaia di voti rispetto alle precedenti consultazioni elettorali, in Corsica e Bretagna il voto del 6 novembre ha confermato anche la ripresa dei movimenti indipendentisti e regionalisti. Dopo aver conquistato negli ultimi anni il municipio di Bastia e di altri importanti centri dell’Île de Beauté, l’ala moderata del movimento corso, favorevole a maggiore autonomia più che alla piena indipendenza, incarnata dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi