closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Immunità senza rete

Riforme. Il governo si defila e il Pd si irrigidisce: nessun emendamento dei relatori per correggere il pasticcio. Dopo lo scontro tra Boschi e Finocchiaro, alla fine deciderà l’aula. Dove tutto diventa possibile

Nessun emendamento dei relatori per salvare la situazione sul fronte dell’immunità. Salvo improbabili ripensamenti, la "correzione" che doveva affidare la decisione sulla sorte dei parlamentari inquisiti alla Corte costituzionale non verrà presentata, o lo sarà con la firma di Roberto Calderoli in veste di semplice senatore. L’improvviso ostacolo è conseguenza diretta del classico gioco del cerino nel quale si sono incautamente inoltrate la ministra Maria Elena Boschi e la presidente della commissione Anna Finocchiaro, ma la prima con responsabilità assai maggiori. Dopo aver affermato che dell’emendamento a favore dell’immunità per i senatori il governo non ne sapeva niente ed essere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi