closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il viaggio senza ritorno dei minori stranieri

Tor Sapienza. Il sindaco Ignazio Marino visita il quartiere in rivolta contro gli immigrari e promette lotta al degrado. Una ventina di ragazzini trasferiti giovedì tornano al centro di accoglienza per rifugiati ma non trovano posto nella loro "casa": spostati subito di nuovo in altre strutture della Capitale

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in visita a Tor Sapienza

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in visita a Tor Sapienza

Ha qualcosa di surreale la scena del sindaco e del suo enturage che - circondati dal cordone sanitario di poliziotti e dalle telecamere, con al seguito la piccola folla urlante divisa tra chi contesta a prescindere e chi ripone nell'occasione ancora un po' di speranza - corrono al calare della sera nei meandri della giungla di cemento delle case popolari di viale Giorgio Morandi. Qualcosa che stride aspramente con l'altra scena, di un'ora prima, di sei ragazzini immigrati, fuggiti dalla casa famiglia dell'Infernetto (dall'altra parte della città) dove erano stati trasferiti giovedì e arrivati digiuni e stremati davanti al centro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.