closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il vaccino CureVac non supera il test, Figliuolo ci puntava

Piano inclinato. Un altro guaio per l’Unione europea: l’efficacia del 47% è troppo bassa per l’approvazione dell’Ema. Dalla Germania erano attesi in Italia entro giugno 7 milioni di dosi, ma il Paese sconta anche le promesse mancate di AstraZeneca e Johnson & Johnson

Una volontaria per il primo trial del vaccino CureVac

Una volontaria per il primo trial del vaccino CureVac

Il vaccino prodotto dall’azienda farmaceutica tedesca CureVac ha dimostrato un’efficacia del 47% nei confronti del Covid-19. Lo ha annunciato la stessa azienda in un comunicato, spiegando che sono i risultati preliminari di un trial clinico effettuato su circa 40 mila persone in diversi paesi europei e sudamericani. Con questo basso livello di efficacia, il vaccino non potrebbe essere autorizzato dall’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) per il commercio all’interno dell’Unione europea. La bocciatura del vaccino farebbe mancare un pilastro importante alla campagna vaccinale europea. In Italia, senza CureVac disporremmo di 20 milioni di dosi in meno per il 2021, e altri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.