closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Il Tevere prigioniero dei muraglioni

Divano. La rubrica a cura di Alberto Olivetti

Il 20 settembre del 1870, guidati dal generale Raffaele Cadorna, i bersaglieri entrano dalla breccia di Porta Pia in Roma. Tre mesi dopo, il 28 dicembre una piena del Tevere inonda la città. Stralcio da un resoconto giornalistico la descrizione di alcuni luoghi quali si presentavano nelle prime ore del pomeriggio di quel giorno: «il Ghetto è interamente coperto dalle acque fino al terzo piano delle case (…) A Ponte Sant’Angelo le onde erano per sorpassare il livello del ponte istesso (…) A piazza Navona, verso palazzo Braschi, la piena arrivava a due uomini di acqua. I viveri si somministrano,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.