closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il talento dell’Ensemble Dissonanzen

Musica. In un box di 5 cd le migliori performance del gruppo dal 2004 al 2009 con ospiti come Tara Bouman e Markus Stockhausen

Ensemble Dissonanzen in studio

Ensemble Dissonanzen in studio

Le doti migliori di improvvisatori vengono fuori quando c’è aria di jazz. Sulle immagini (che naturalmente nel cd si possono solo evocare con la fantasia) dei corti di Harry Smith, filmaker, artista visivo, etnografo sonoro, i solisti dell’Ensemble Dissonanzen trovano accenti di scioltezza e di spregiudicatezza free. Sono cinque solisti in una delle performances riunite nel box di cinque cd (Dissonanzen, die Schachtel) che esce nell’anno del ventennale della fondazione di questa impresa musicale napoletana, una factory in realtà. Smith amava Dizzy Gillespie e Thelonious Monk, così alle due improvvisazioni collettive che aprono e chiudono l’album e alle improvvisazioni libere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.