closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Il sogno interrotto dell’Afghan rock

Storie/Con il ritorno al potere, i talebani vietano ogni forma di musica che non si conformi alla Sharia. Durante gli ultimi vent’anni molti artisti e gruppi «alternativi» hanno cercato di ritagliarsi uno spazio, lottando tra pregiudizi e difficoltà. Ora torna la paura e la prima, drammatica avvisaglia è stata l’uccisione di uno dei più conosciuti cantanti folk locali, Fawad Andarabi

Ramika Khabiri, l’unica voce femminile hip hop del paese

Ramika Khabiri, l’unica voce femminile hip hop del paese

L’ultima volta che i talebani stesero il loro potere sull’Afghanistan, una delle prime decisioni che presero fu quella di mettere al bando la musica. L’odio nei confronti dell’espressione artistica musicale non legata alla recitazione delle sutre del Corano da parte dell’estremismo islamico si fa risalire ad alcune interpretazioni dei testi sacri risalenti al X secolo che però sembravano condannare più i comportamenti illeciti legati alla cultura musicale che la musica stessa. Il disprezzo nei confronti della musica era tale che nel 1996, poco dopo aver occupato Kabul, i talebani distrussero con un carro armato la tomba di Ahmad Zahir, cantante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.