closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il sociologo che raccontava un altro Sud

Franco Cassano. Scompare la voce critica che non accettava che il Mezzogiorno fosse raccontato dal Nord «in ritardo» su modernizzazione e regole dello sviluppo insostenibile

Franco Cassano

Franco Cassano

Franco Cassano, sociologo, era amico di don Tonino Bello e di Guglielmo Minervini. Tutti ricorderanno il suo celebre libro: Pensiero meridiano (Laterza 1996) dove Franco, a partire dagli spunti di Albert Camus, con la lucidità che gli era proverbiale, descriveva, con un linguaggio poetico, un altro Sud assai diverso da quello raccontato dalle narrazioni tossiche dal Nord: «La modernizzazione del sud è una modernizzazione imperfetta o insufficiente o non è piuttosto l’unica modernizzazione possibile?», si chiedeva, per poi rispondere che bisogna «non pensare il sud alla luce della modernità ma al contrario pensare la modernità alla luce del sud». Il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi