closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il silenzio della sindaca coi familiari di Youns

Voghera violenta. «Non una parola di cordoglio»

La sorella della vittima

La sorella della vittima

Al momento in cui scriviamo queste righe, dall’amministrazione comunale di Voghera non è arrivata neanche una parola di condoglianze per la morte di Youns El Boussetaoui. Il che è reso ancora più evidente il fatto che nelle scorse ore la sindaca Paola Garlaschelli ha trovato il tempo per scrivere ai suoi cittadini per innalzare simbolicamente un muro con le vittime di questa storia ma non per mandare un segno di umanità. Se n’è accorto anche Vinicio Peluffo, segretario regionale del Partito democratico. «La sindaca avrebbe dovuto prima di tutto esprimere una parola di cordoglio per la vittima – ha detto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.