closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il senso di «aprire processi» nella chiesa di Bergoglio

SCAFFALE. «Oltre il clericalismo», un saggio del vaticanista Francesco Peloso

Otto anni sono un tempo congruo per tentare un primo bilancio di un pontificato e intravederne gli ulteriori sviluppi. Quello di Jorge Mario Bergoglio, eletto il 13 marzo 2013, è stato polarizzato fra le narrazioni, apparentemente opposte ma in realtà speculari, del «papa rivoluzionario» da parte dei sostenitori di Francesco, o del «papa eretico» – proprio perché rivoluzionario – da parte dei suoi avversari conservatori; oppure del pontefice mediatico, «tutto fumo e niente arrosto», e quindi di una «Chiesa immobile» (titolo di un saggio Laterza del sociologo Marco Marzano). Si sottrae a questo gioco dei contrari, che non aiuta a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi