closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il rumore ha pagato e il governo, in ritardo, ha agito

Patrick Zaki. Nelle ultime settimane il «silenzio operativo» della diplomazia italiana ha funzionato, finalmente. E se ha funzionato solo dopo 22 mesi non è stato un successo pieno. Se avrebbe potuto funzionare anche prima, è stato perso del tempo. Ma quando una campagna ottiene un successo importante, seppur provvisorio, ciò significa che tutti gli attori coinvolti hanno fatto bene ciò che loro riesce meglio

Il sit in a Bologna il giorno prima dell'ordine di rilascio di Patrick Zaki

Il sit in a Bologna il giorno prima dell'ordine di rilascio di Patrick Zaki

Quegli abbracci, quei sorrisi che aspettavamo da 22 mesi sono arrivati finalmente. E hanno cambiato l’umore di un paese intero. Patrick Zaki è libero! Solo lunedì, alla vigilia dell’udienza, nei volti delle persone che, nel gelo e nel buio dei Giardini Margherita di Bologna, si erano date ancora una volta appuntamento alla vigilia dell’udienza di Patrick Zaki, c’era una tensione pienamente espressa dai muscoli facciali, dalle parole trattenute, dagli occhi pieni di preoccupazione. Molte di quelle persone si erano ritrovate, la sera successiva, nel Rettorato dell’Alma Mater. Le persone erano le stesse, ma i loro volti erano completamente diversi: rasserenati,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.