closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il Rif di mare e di montagna non arretra: in piazza per la giustizia sociale

Marocco. Tensione nella regione settentrionale: proteste iniziate con la morte di un venditore a ottobre. Arrestato il leader del movimento popolare, in 50mila in strada per lavoro e dignità

Migliaia in piazza martedì sera a Al-Hoceima

Migliaia in piazza martedì sera a Al-Hoceima

La regione marocchina di Rif sta esplodendo: da metà maggio le proteste sociali sono tornate sulle pagine dei giornali arabi, ma è da ottobre che la popolazione scende in piazza. Dalla morte di un venditore ambulante di pesce, Mouhcine Fikri, 31 anni. Chiedono lavoro e sviluppo economico, chiedono giustizia per Fikri. È intorno alla sua immagine che il movimento si è radicato e ampliato. Mouhcine restò ucciso mentre cercava di recuperare un pesce spada che la polizia gli aveva sequestrato e gettato in un camion della spazzatura. Era entrato dentro il camion ed era rimasto schiacciato. Una morte terribile: il video fece...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.