closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Pd litiga sul dialogo con i 5S. Renzi: in aula su Salvini parlo io

Democrack. Zingaretti attaccato dall’ex leader, la proposta di Franceschini scatena il no della minoranza. Il segretario attacca Salvini, ma nel partito è guerra civile. Di Maio: mai con i dem

Dario Franceschini e Matteo Renzi

Dario Franceschini e Matteo Renzi

È il giorno di un’altra tegola per Salvini: dopo l’Affaire Metropol il suo nome spunta anche nell’inchiesta su Armando Siri per corruzione. Il Pd dovrebbe approfittare per colpire l’avversario leghista all’angolo. E invece, come da tradizione, si ritrova infognato nella più autolesionistica delle guerriglie interne. Il caos nasce dalle colonne del Corriere della sera da dove Dario Franceschini critica la famosa «teoria dei popcorn» di Renzi (quella in base alla quale il Pd può limitarsi a guardare il film dei gialloverdi che governano), spiega che M5S e Lega non possono essere messe sullo stesso piano, che la mozione di sfiducia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.