closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Pd, alla fine, difende Conte dal Rottamatore: «Strumentale chi parla di golpe»

Le spine del governo. Zingaretti incarica Franceschini e Orlando della contraerea. Ma il rapporto è logorato

Il premier Giuseppe Conte e il ministro Dario Franceschini

Il premier Giuseppe Conte e il ministro Dario Franceschini

Lo stop del Pd alla raffiche di Renzi contro il governo alla fine è arrivato. Con due pesi massimi come Dario Franceschini e Andrea Orlando. «Sulla struttura del Recovery Plan è stato fatto un lavoro positivo», dice il ministro della Cultura. «Tutto il resto, dalle accuse di moltiplicazione delle poltrone ai presunti golpe mascherati, fa parte di un dibattito strumentale che ha altri obiettivi e che prescinde completamente dal merito delle norme stesse». Una stoccata diretta a Renzi, che in queste ore paragona Conte a Salvini nella smania per i «pieni poteri» e briga per farlo cadere. Orlando invita ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi