closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Il pacifismo concreto di Langer, con un focus sulla Bosnia

Il libro. Quei ponti sulla Drina, da Infinito edizioni

In risposta alla lettera di Staša Zajovic, fondatrice delle «Donne in nero» di Belgrado, dove raccontava le iniziative in atto contro la guerra nei Balcani , dalle stesse pagine de il manifesto il 26 gennaio 1992 Alex Langer invitava tutti i pacifisti europei a partecipare alla maratona della pace di Belgrado. ‘Bisognerà muoversi, innanzitutto, -scriveva- per incoraggiare e sostenere gli sforzi di tutti quelli, e ce ne sono ancora tanti, malgrado tutto, che nelle diverse repubbliche jugoslave antepongono le ragioni della convivenza tra nazionalità diverse e dei diritti di tutti (maggioranze o minoranze che siano) alle affermazioni di nazionalismo e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi