closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il Libano nella morsa della faida siriana

Libano. A Tripoli torna la calma, i residenti rientrano a Bab al-Tebbaneh. Ma la tensione resta alta: il governo negozia il rilascio dei soldati con gli islamisti

Soldati dell'esercito libanese

Soldati dell'esercito libanese

I residenti di Tripoli tornano nelle loro case nel quartiere di Bab al-Tebbaneh. Intorno solo macerie, lascito silenzioso di tre giorni di guerriglia tra esercito governativo e miliziani islamisti: «Una violenza senza precedenti – racconta un’anziana donna di 72 anni, Umm Mohammed Jaaburi – Mai ho dovuto lasciare la mia casa, nemmeno durante la guerra civile». Per ora la città libanese è salva, ma la minaccia jihadista incombe sul Paese dei Cedri, da anni vittima indiretta dei settarismi che stanno insanguinando la Siria. Dalla coalizione anti-Isis giungono solo parole a celebrare il coraggio dei soldati libanesi che hanno respinto l’assalto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.