closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Il lavoro uccide sempre. Nel 2020, quattro vite spezzate e una strage evitata

Omicidi bianchi. A Busca (Cuneo), Casale Monferrato, Cavaion Veronese, Milano Tragedia scampata nello scontro tra treni nella metro a Napoli. Nel 2020 la tremenda contabilità è ricominciata , dopo i 1.437 decessi dell’anno scorso. Le storie delle vittime e dei loro mestieri. Come rendere giustizia a queste vite?

Un elettricista, un lattoniere, un giardiniere, un operaio caposquadra. Sono i mestieri che svolgevano i quattro morti che hanno riaperto il libro delle stragi del lavoro nel 2020: già 14 dall’inizio dell’anno, 1437 sono deceduti l’anno scorso, compresi quelli sulle strade. Questa contabilità però è insostenibile. Raccontare le storie delle vittime a partire dalle loro attività è un modo per provare a rendere giustizia davanti a un evento inaccettabile, mai frutto di una fatalità, bensì del singolare e tragico punto di arrivo di un’organizzazione del lavoro. DANIELE PERONCELLI aveva 32 anni, faceva l’elettricista, è morto schiacciato da un carrello elevatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.