closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il lato oscuro del Brasile

Intervista. Un incontro con lo scrittore Luiz Ruffato, che nei romanzi racconta la realtà operaia del suo paese. In Italia, è uscito con La Nuova Frontiera «Di me ormai neanche ti ricordi»

Luiz Ruffato

Luiz Ruffato

Il Brasile come non te lo aspetti. Quella che racconta Luiz Ruffato è una realtà urbana, operaia, dove le tracce del mito fondativo dell’immigrazione europea sono state spazzate via da decenni di migrazioni interne che hanno cambiato per sempre il volto del paese. Non il Brasile-cartolina delle spiagge e del Carnevale di Rio, ma nemmeno quello da gangstarap delle guerre di favelas. Un mondo silenzioso, spesso immerso nei suoi sforzi quotidiani per tirare avanti, ma, allo stesso tempo, al centro dei grandi processi di trasformazione che hanno attraversato la società brasiliana nel corso degli ultimi decenni. Considerato tra i romanzieri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.