closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

Il glifosato avvelena anche te, digli di smetterla

Ecologia. E' partita ieri in tutta Europa la campagna per eliminare dai campi e dai piatti il pesticida più venduto del mondo. E' "potenzialmente cancerogeno" e viene commercializzato da Monsanto e da altri colossi dell'agrochimica mondiale. L'obiettivo è raccogliere un milione di firme entro l'estate per chiedere alla Commissione europea la messa al bando totale entro il 2017. Aderiscono decine di associazioni ecologiste di 15 paesi diversi. "L'interesse e la salute delle persone devono venire prima dei profitti delle aziende", spiega Federica Ferrario di Greenpeace

Servono un milione di firme per dare sostanza alla meno discutibile delle volontà popolari, quella di evitare di morire avvelenati. Servono cittadini europei motivati ad ottenere risposte da un’Europa più democratica. Sul piatto ci sono affari per circa 8,8 miliardi di dollari all’anno (entro il 2019, secondo uno studio della società americana Transparency Market Research, sarà questo il mercato globale del glifosato), la potenza di fuoco di alcune tra le più influenti multinazionali dell’agrochimica e una certa “permeabilità” delle istituzioni europee agli argomenti di una comunità scientifica non sempre al di sopra delle parti. A disturbare i manovratori, c’è una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.