closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il doppio gioco russo affossa l’Iran

Siria. Armi all’Esercito Libero Siriano, cacciata dei pasdaran dalla base di al-Shayrat, ristrutturazione delle forze militari siriane: Mosca vuole una Teheran comprimaria. Triplice attacco Isis contro i kurdi: 60 morti

Il meeting delle opposizioni siriane a Riyadh

Il meeting delle opposizioni siriane a Riyadh

Nel giorno in cui l'Isis uccideva in un triplice attacco kamikaze 60 civili nella città assira di Tel Tamer, ripresa dalle Ypg kurde, spauracchio di Ankara, gli Usa tentavano di salvare la Turchia dalle accuse che rischiano di affondarla: prima i kurdi turchi, poi Mosca e infine Baghdad, l'asse anti-Erdogan snocciola video e dati sul presunto acquisto di greggio contrabbandato dall’Isis via Ankara. Gli Stati uniti giocano allo scaricabarile: a comprare il petrolio rubato è il presidente siriano Assad. «Milioni e milioni di dollari di commercio – dice Adam Szubin, sottosegretario del Terrorism and Financial Intelligence del Dipartimento del Tesoro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi