closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il disabile che noi siamo

Una suora di nome Edda ha affisso sulla porta di un asilo nido a Ischia questo avviso: «Si comunica che domani 05/09/2013 la scuola è chiusa per tutti perché c’è la giornata per i disabili…sono molto malati quindi i bambini si impressionano». Un giornale nazionale ha dedicato un servizio al suo caso. Il giornalista incaricato prima l’ha discolpata («una gaffe determinata dal desiderio in buona fede di evitare situazioni di disagio») e poi le ha assegnato un premio (e «una carezza, un abbraccio fraterno») perché «nella sua cialtroneria lessicale ha scritto un’amara verità». Il premiatore è anche prodigo di consigli:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi