closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Consiglio d’Europa: «Di Maio minaccia la libertà di stampa»

Pluralismo. L’organizzazione per i diritti umani attacca esplicitamente il vicepremier italiano per i tagli all’editoria e le altre pressioni finanziarie. Il 5 maggio a Roma manifestazione per Radio Radicale e contro la mannaia sui quotidiani

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

La mannaia sui contributi pubblici all’editoria, il linguaggio offensivo contro i giornalisti, la promessa di altre restrizioni finanziarie, l’intervento a gamba tesa per bloccare la pubblicità delle aziende pubbliche sui quotidiani. Ce n’è abbastanza per fare nome e cognome di chi in Italia sta attentando alla libertà di stampa. A puntare l’indice questa volta non è il manifesto o Radio Radicale ma il Consiglio d’Europa che ieri ha pubblicato un rapporto sulla «Libertà di espressione» nel 2018 in tutti i Paesi dell’Unione. Un documento nel quale l’organismo, che quest’anno festeggia i 70 anni della sua esistenza, accusa esplicitamente il vicepremier...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.