closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il comune di Torino demolisce le baracche del campo rom ma non dà aiuti

L'area di via Germagnano, dove vivono tutt’ora 370 persone, è sotto sequestro e ordine di sgombero. «Dall’inizio della quarantena non ci è mai stato portato alcun aiuto dalle istituzioni, né sanitario, né generi di prima necessità», dice Tiberius, abitante del campo

Una roulotte nel campo di via Germagnano a Torino

Una roulotte nel campo di via Germagnano a Torino

Il mattino del 12 maggio nove baracche del campo rom di via Germagnano, situato nella periferia nord di Torino, sono state abbattute. L’area, dove vivono tutt’ora 370 persone, è sotto sequestro e ordine di sgombero. La polizia municipale si era presentata al campo già tre settimane prima e aveva posto i sigilli a sei baracche, che in quel momento erano vuote perché le famiglie che vi risiedevano regolarmente da anni sono tornate in Romania spaventate dal diffondersi del coronavirus. Quattro invece erano abitate. Una era la dimora di Mirella, una signora di 60 anni che ogni mattina va al mercato molto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.