closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il centro Carter chiude i battenti «Troppa repressione del dissenso»

Egitto. Il think tank che ha monitorato le ultime sei tornate elettorali abbandona criticando l'oppressione politica dei critici del governo. Manifestazioni nelle principali università egiziane

Una manifestazione di protesta in Egitto contro la censura governativa

Una manifestazione di protesta in Egitto contro la censura governativa

La legge che censura le ong fa un’altra vittima. Il centro Carter ha annunciato ieri che chiude i battenti in Egitto. Le motivazioni del think tank che ha monitorato le ultime sei tornate elettorali dopo le rivolte del 2011 comprendono «la repressione del dissenso dei gruppi di opposizione e di giornalisti critici verso il regime insieme alla restrizione alle libertà fondamentali». La decisione di chiudere la sede del Cairo riflette «l’ambiente politico profondamente polarizzato e il ristretto spazio per il dissenso». Per questo, le prossime parlamentari (previste entro fine anno) non saranno un passo avanti verso la «transizione democratica». Non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.