closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il Cdr del Corriere della Sera attacca Marchionne: «Gestione disastrosa»

«Stampubblica». Ai giornalisti del Corriere della Sera non è piaciuta l'uscita dell'ad di Fca Sergio Marchionne sulla fusione tra Stampa e Repubblica. Il riferimento al senso di responsabilità degli Agnelli li ha fatti saltare sulla sedia. Il comitato di redazione considera il gruppo torinese tra i responsabili delle scelte disastrose che hanno portato allo smembramento di Rcs Mediagroup. L'atto di accusa contro la nuova (e vecchissima) onda del capitalismo italiano: "Non sempre se ne vanno i migliori"

Hanno spolpato il Corriere della Sera e Rcs Mediagroup e se ne sono andati, rafforzando il principale concorrente: Repubblica. In poche righe il comitato di redazione del CorSera ha spiegato ieri il senso dell’operazione «Stampubblica» che ha sconvolto l’editoria italiana: l’annuncio dell’acquisizione di Itedi (società editrice de La Stampa e del Secolo XIX) da parte del gruppo L’Espresso, e la vendita della quota di maggioranza (16,7%) della società editrice del quotidiano milanese da parte della Fca entro il primo trimestre del 2017. Ad accendere le polveri è stato il comunicato dell’ad Fca Sergio Marchionne che ha sostenuto di avere «salvato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.