closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Il caso della Reggia di Caserta: «Una montatura contro i sindacati»

Beni culturali. Nella lettera dello «scandalo» non c’è scritto che il direttore del museo Felicori «lavora troppo». La Uil ha sospeso un suo funzionario che risponde: «Nessuna accusa a Felicori di lavorare troppo, anzi c'è la preoccupazione di tutelarlo predisponendo il servizio di vigilanza anche negli orari in cui si intrattiene». Il documento dei sindacati Ugl, Usb, Uil e delle Rsu della Reggia di Caserta porta la data del 22 febbraio e solleva problemi già affrontati in un'interrogazione parlamentare. E' diventato un caso quando Renzi l'ha scelta per una crociata contro i sindacati. Ecco il testo

Sindacalisti sconfessati dalle loro organizzazioni, fuoco e fiamme contro i sindacati sui quali ha soffiato il presidente del consiglio Renzi nella sua e-news agli iscritti al Pd. «La pacchia è finita» avrebbe detto un visitatore ieri a un custode della Reggia di Caserta, replicando la stessa espressione usata da Renzi. Uil-pa, Usb, Ugl-Intesa e le Rsu avrebbero protestato contro il direttore Mauro Felicori che lavora troppo, oltre l'orario di chiusura della reggia. Il segretario Cgil Susanna Camusso ha detto che «i sindacati che hanno sottoscritto la lettera hanno sbagliato». «Mi fa piacere che mi difenda» ha risposto Felicori che ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.