closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La sindrome bipolare tra caveau e pollaio

«Governo dei migliori». Una sorta di prova del nove - o meglio «dei 39» - di quanto fosse fallace, e infantile, il Te deum elevato da quasi tutti - opinion leader e leader senza opinione - al momento dell’elevazione al trono

Parlamento.

Parlamento.

In tempi di crisi il tempo vola. In appena tredici giorni il «governo dei migliori» ha rivelato un’altra faccia, rovesciandosi nel proprio opposto: una kakistocrazia. Un «governo dei peggiori». In questo senso la fotografia inguardabile dell’accozzaglia di sottogovernisti che ieri hanno giurato potrebbe essere considerata come una «prova della verità». Una sorta di prova del nove - o meglio «dei 39» - di quanto fosse fallace, e infantile, il Te deum elevato da quasi tutti - opinion leader e leader senza opinione - al momento dell’elevazione al trono. E di quanto sia malconcio, prostrato ed esangue - diciamolo pure: «senza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi